SOSTIENI IL FESTIVAL

ALL I NEED IS JAZZ

SEGUICI SU

barganews.com

MAG COLLECTIVE

Venerdì 19 agosto 2022 testro dei differenti (BARGA)

Giulia Galliani (Voce),
Giovanni Benvenuti (Sassofono),
Andrea Mucciarelli (Chitarra elettrica),
Marco Benedetti (Basso elettrico e contrabbasso),
Andrea Beninati (Batteria)

MAG COLLECTIVE è un collettivo di musicisti della provincia di Siena che suonano e collaborano tra loro in diversi progetti musicali. Nel 2018 viene prodotto il loro primo lavoro discografico “Song For Joni”, interamente dedicato all’opera musicale della cantante Joni Mitchell. Il disco riceve una notevole attenzione grazie anche agli interessanti arrangiamenti apportati ai brani della cantautrice canadese. “Song for Joni” porta così il collettivo ad esibirsi in numerosi festival musicali. Da qui la decisione per il progetto successivo di affrontare la composizione originale. Con l’obiettivo di ampliare il lato di ricerca musicale viene ampliato l’organico musicale. Nasce dunque la collaborazione con Music Pool per sostenere l’incontro tra diverse tipologie di musica con la produzione di un progetto originale da proporre sulla scena italiana. Dopo un elaborato lavoro di composizione e arrangiamento nel settembre e novembre del 2021 sono stati registrati i brani che compongono il nuovo album.

MAG Collective

mag_collective_

Il servizio completo su barganews.com


Birth, Death and Birth

Il 26 giugno Mag Collective, collettivo guidato dalla cantante Giulia Galliani, ha pubblicato il secondo album Birth, Death and Birth per l’etichetta Dodicilune (distribuzione IRD).
Birth, Death and Birth è un disco che parla della condivisione della vita, parla di morte, di dolore ma pone l’accento sulla rinascita. E’ un percorso ciclico in continua evoluzione, senza un inizio né una fine.
Il disco racconta di come le persone e gli incontri della nostra vita lascino segni che riemergono come frammenti nella memoria fisica ed emotiva.
Figure mitologiche che rimangono amiche, animali marini che ti accompagnano verso la superficie, amanti destinanti alla lontananza e la rinuncia a sé stessi. La scrittura collettiva del disco viene rappresentata nella condivisione quadridimensionale di melodia, armonia, tempo e liriche. Ogni brano è connesso all’altro tramite la storia o i personaggi raccontati nei testi, tramite cellule musicali o pensieri ricorrenti che connettono il tempo, lo spazio, la mente e la musica stessa.

OSPITI

Alessandro Lanzoni (Pianoforte),
Matteo Addabbo (Organo Hammond),
Tommaso Rosati (Elettronica)
Anete Ainsaar (Violino),
Valentina Gasperetti (Viola)
Lorenzo Cavallini (arrangiamento archi)

https://bfan.link/birth-death-and-birth

http://www.dodicilune.it/


BARGAJAZZ 2022

Condividi